Benvenuti nel Portale Società Trasparente

A partire dal 1° luglio 2017, in seguito allo scioglimento delle Società di riscossione del gruppo Equitalia, Equitalia Giustizia SpA si è dotata di un sito istituzionale apposito e dedicato alle attività proprie.

La presente sezione, denominata "Società Trasparente", contiene i dati, le informazioni e i documenti relativi all’organizzazione e all’attività della Società a partire dalla predetta data, impostati per quanto applicabile secondo quanto indicato da:

  • D.Lgs. n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni", come modificato dal D.Lgs. n. 97/2016;
  • Determinazione n. 8 dell'Autorità nazionale Anticorruzione "Linee guida per l'attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici" del 17 giugno 2015;
  • Direttiva del Ministro dell'Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan "Indirizzi per l'attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza nelle società controllate o partecipate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze" del 25 agosto 2015 (pubblicato il 4 settembre 2015).

Tutti i dati, le informazioni e i documenti relativi al periodo antecedente al 1° luglio 2017 e riguardanti il gruppo Equitalia, rimangono pienamente disponibili e accessibili a chiunque vi abbia interesse collegandosi a http://www1.agenziaentrateriscossione.gov.it/equitalia/opencms/it/il-gruppo/amministrazionetrasparente/

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza: Daniela Casadei.

I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e D.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Nei casi di riutilizzo dei dati (anche non personali) è obbligatorio citarne la fonte e rispettarne l’integrità.